Corchiano

A Rieti nuove stazioni accelerometriche

Un protocollo d'intesa sottoscritto dal Dipartimento di Protezione civile, dal Laboratorio sismologico della provincia di Rieti (Rilab) e dal Comune di Rieti, prevede l'installazione di nuove stazioni accelerometriche per il monitoraggio sismico, da aggiungere alle tre già esistenti e attive nel capoluogo reatino. Rieti, con questo progetto, sarà comune pilota a livello nazionale nel monitoraggio di dettaglio e nella prevenzione del rischio sismico. Attualmente la Rete accelerometrica nazionale (Ran) monitora più di 550 comuni italiani e dal 1997 ad oggi il Dipartimento della Protezione civile ha realizzato 372 stazioni di misura prevalentemente in aree urbane a pericolosità sismica medio-alta.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie